MANETTI SERENELLA

Rif 126

Foto ID 10080684 Foto ID 10080685 Foto ID 10080686 Foto ID 10080687 Foto ID 10080688 Foto ID 10080689 Foto ID 10080690 Foto ID 10080692 Foto ID 10080693 Foto ID 10080694 Foto ID 10080695 Foto ID 10080696 Foto ID 10080697 Foto ID 10080698 Foto ID 10080699 Foto ID 10080700

Descrizione

CASALE E TERRENI SUL MONTE AMIATA GROSSETO TOSCANA ITALIA

Alle Pendici del Monte Amiata, a circa m. 900,00 s.l.m. è situata una antica villa padronale, oggi casale abbandonato, sul lato Sud/Ovest del Monte, servita da strada asfaltata che collega i vari centri abitati del comprensorio amiatino, molto vicino a Roccalbegna, Santa Fiora ed Arcidosso.
Originariamente la villa era al centro di una grande azienda agricola che viveva di pastorizia, oggi abbandonata, sia i fabbricati che i terreni.
Tutto potrebbe essere riportato alle origini ed anche migliorato, sfruttando i fabbricati per attività ricettiva, considerato che il Monte Amiata offre varie attrazioni sia nel periodo primavera/estate che autunno/inverno.
Sono presenti nelle vicinanze il centro studi buddhista diventato ormai famoso in tutto il mondo e situato nel dolce panorama del Monte Amiata, in provincia di Grosseto, nel cuore di quell’Italia amata e apprezzata ovunque, la Toscana.
La Chiesa Giurisdavica di Monte Labro rappresentata dai seguaci di David Lazzeretti, oltre ad altri ordini religiosi che hanno scelto proprio il Monte Amiata per portare avanti i dettami delle religioni a cui appartengono, forse per la tranquillità e pace che questi luoghi offrono all'anima ed al cuore.
L'Amiata non è solo questo, è anche incontro di cultura agroalimentare con varie feste dedicate e soprattutto è storia, arte, sport, sia estivo ce invernale.
L'azienda agricola che si potrebbe ricreare offre circa mq. 200 di superficie dove erano presenti due abitazioni, oltre a vari annessi agricoli per una superficie di circa mq. 250,00 che potrebbero essere anch'essi destinati ad attività ricettiva. Sono presenti inoltre alcune unità collabenti, delle quali non è possibile dare una superficie ben precisa in quanto ricoperte dalla vegetazione che ha preso possesso di alcuni luoghi, ma che potrebbero essere recuperati sia per fini agricoli che altre attività.
L'area dove sono ubicati gli edifici è circondata da ettari 65 di terreno, oggi principalmente individuato come pascolo cespugliato ma originariamente erano terreni seminativi e potrebbero essere restituiti alle originarie colture, oppure utilizzati per la pastorizia o per la coltivazione di castagno da frutto o, considerata la mutazione climatica degli ultimi anni, anche come nocciolo.
Si potrebbero anche sfruttare i contributi pubblici per l'inizio di nuove attività agricole e recupero dei fabbricati.

Dettagli

Rif: 126
Prezzo: € 200.000
Provincia: Grosseto
Comune: Santa Fiora
Superficie: 450 mq
Coltura: pascolo seminativo arb
Giacitura: collina
Dotazione: no
Terreno(Ha): 65